vai al contenuto principale

Un anno fa, grazie alla fiducia di 14.817 cittadini, sono stato eletto nel Consiglio regionale della Lombardia, in un ruolo nuovo per me e decisamente diverso da quello di Sindaco a cui ero ‘abituato’, soprattutto perché il mio gruppo consiliare siede nei banchi dell’opposizione.

In questi 12 mesi ho dovuto prima ‘prendere le misure’ con la nuova realtà, e poi fare i conti con le logiche dell’aula consiliare, che a volte appare distante dai problemi dei cittadini e distratta rispetto ai loro bisogni.

Il contatto e la vicinanza con il territorio che ho sperimentato negli anni di amministrazione comunale hanno continuato a connotare la mia attività politica, e grazie a questa ‘abitudine’ ho sviluppato un approccio critico ma anche propositivo e  costruttivo ai temi e alle questioni, perché l’obiettivo della nostra azione deve essere quello di migliorare la vita delle persone. 

Mi auguro che in questo primo anno il mio lavoro a servizio della comunità bergamasca sia stato utile per portare in Regione la voce dei cittadini e le istanze dei territori.  Da parte mia, rinnovo l’impegno a rappresentare con dedizione e passione le cittadine e  i cittadini, ascoltando i loro bisogni, costruendo proposte con alla base i valori e gli ideali di sempre, e lo stile che mi ha caratterizzato in questi anni.

Torna su